IL CIELO CHE “RITORNA”

Per il cielo che ritorna incessantemente (Sura at-Tariq: 11)

La parola "raj", interpretata come "ritorno" nella traduzione del Corano, ha anche il significato di "restituzione".

Questo indica un importante fatto scientifico.

L'atmosfera che circonda la Terra consiste in molti strati, ognuno dei quali svolge una funzione importante per il benessere della vita sulla Terra. Questi strati servono infatti a far tornare indietro nello spazio i materiali o i raggi a cui sono esposti, o a inviarli sulla Terra.

La troposfera ad esempio, che si trova da 13 a 15 chilometri di distanza dalla Terra, permette al vapore acqueo che sale dalla superficie della Terra di condensare, e di ritornare sulla terra sottoforma di pioggia.

Lo strato di ozono, che è lo strato più inferiore della stratosfera e si trova ad una altitudine di 25 chilometri, riflette le radiazioni nocive e la luce ultravioletta provenienti dallo spazio e le rimanda entrambe nello spazio.

La ionosfera riflette le onde radio trasmesse dalla Terra verso il basso in diverse parti del mondo, proprio come un satellite di comunicazione passiva. Rende così possibili la comunicazione wireless, la comunicazione radio e la telediffusione su lunghe distanze.

Lo strato della magnetosfera rimanda nello spazio le particelle radioattive nocive emesse dal Sole e dalle altre stelle, prima che queste raggiungano la Terra.

Il fatto che questa funzione degli strati della atmosfera, scoperta solo recentemente, fosse già stata citata secoli fa nel Corano, conferma ancora una volta che il Corano è la parola di Dio.



DEVAMINI GÖSTER

lavori simili